Home arrow Natura e Paesaggio arrow Aree Protette arrow Parco Nazionale della Val Grande
Parco Nazionale della Val Grande PDF Stampa
Avanti >


La Valle del Basso, in cui si snoda il sentiero natura del Parco Nazionale della Val Grande
La Valle del Basso, in cui si snoda il sentiero natura del Parco Nazionale della Val Grande
Parte dei territori dei comuni di Malesco e Santa Maria Maggiore in Valle Vigezzo e di Cursolo Orasso in Valle Cannobina sono inseriti nel Parco Nazionale della Val Grande.

Il Parco è stato istituito nel 1991, attraverso un cammino di studio e di sensibilizzazione iniziato molto tempo prima, e che ha avuto come tappe fondamentali l’istituzione di due importanti Riserve Forestali, oggi inserite nei confini del Parco: la Riserva Forestale Integrale del Pedum, nata nel 1967 come prima Riserva Forestale in Italia, e la Riserva Forestale Orientata del Monte Mottac, nata nel 1971.

Conosciuta come area “wilderness” (selvaggia) per lo stato di isolamento e abbandono in cui l’intera Val Grande versa da oltre 60 anni, il territorio del Parco Nazionale è oggi oggetto di attenzione da parte di studiosi che cercano di comprendere le complesse dinamiche di ricolonizzazione da parte della vegetazione di luoghi utilizzati per secoli dall’uomo nell’ambito di un’economia agricola di sopravvivenza, e dei rischi connessi alla scomparsa di ecosistemi seminaturali (prati e pascoli) di grande valore sul piano della biodiversità.

Un approccio agli ambienti naturali del Parco è possibile percorrendo i Sentieri Natura “Incontro al parco: sui sentieri antichi.. con occhi nuovi”, che in alta Valle Vigezzo si snodano a partire da Santa Maria Maggiore, tra la Costa di Faedo e la Valle del Basso. Il territorio del Parco Nazionale della Val Grande viene raggiunto valicando un “ingresso” carico di storia: la Bocchetta di Vald.

Il sentiero natura può essere percorso partendo dalla pineta di S. Maria Maggiore o dalla deviazione opportunamente segnalata sulla strada della Valle Loana, in Comune di Malesco. E’ rappresentato da un lungo itinerario che è stato suddiviso in percorsi tematici. Ogni informazione è contenuta in un’apposita pubblicazione di accompagnamento all’itinerario, reperibile presso le strutture del Parco.

L’ area attrezzata di Crana
L’ area attrezzata di Crana

Per i bambini
, a Crana (comune di Santa Maria Maggiore) una comoda area di sosta limitrofa al torrente Melezzo è stata attrezzata con pannelli divulgativi in cui, attraverso disegni a fumetti, vengono raccontati in modo divertente i principali ambienti che caratterizzano il Parco e i territori limitrofi. Informazioni relative al Parco e alle iniziative promosse dall’Ente sono reperibili presso i Centri Informazioni di Buttogno e Malesco.


Musei e Centri visita

Attualmente esistono tre centri visita, due musei e due centri informazioni, ubicati in corrispondenza dei principali punti di accesso al Parco. Ogni struttura è caratterizzata dall'approfondimento di un determinato tema, messo in relazione ad alcune peculiarità del territorio della Val Grande. Tutte le strutture sono aperte al pubblico durante i mesi estivi. In tutte è possibile richiedere informazioni sul Parco e sulle attività in corso.
1. Museo archeologico della pietra ollare (Malesco)
2. Museo dell'Acqua "Acquamondo" (Cossogno)
3. Centro Informazioni di Malesco
4. Centro Informazioni "Casa del Parco" (Cicogna)
5. Centro Visita "Animali della notte" (Intragna)
6. Centro Visita "Le rocce raccontano" (Premosello Chiovenda)
7. Centro Visita di Buttogno (S. Maria Maggiore)


Info :

Parco Nazionale della Val Grande
Tel. +39 0323 557960
www.parcovalgrande.it
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 
Avanti >
Copyright © 2018 Itinerari senza Frontiere.  Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Fenice Tecnologie s.a.s. Our site is valid CSS Our site is valid XHTML 1.0 Transitional