Home arrow Progetti arrow Il castagno tra cultura e coltura
Il castagno tra cultura e coltura PDF Stampa
< Indietro

Progetto di tutela, riqualificazione e valorizzazione di antichi castagneti da frutto tra Valli Vigezzo – Cannobina – Ossola - Centovalli

CastagniIl presente progetto si pone come obiettivo la valorizzazione di una coltura tradizionale che rappresenta un elemento paesaggistico di grande interesse nel contesto ambientale di questa regione subalpina al confine tra Piemonte e Canton Ticino. Il recupero e la valorizzazione di antiche selve castanili nell’area oggetto del progetto, oltre a ripristinare le potenzialità biologiche e produttive legate a frutto e legname, riqualifica e tutela i segni della cultura materiale, delle testimonianze delle tradizioni locali, delle componenti naturali e degli elementi antropici che caratterizzano tali formazioni.

Di fondamentale importanza per il raggiungimento di tali obiettivi è la raccolta di informazioni e testimonianze legate alla “civiltà del castagno” per impostare una corretta strategia di recupero e valorizzazione, anche in funzione delle problematiche di carattere fitosanitario e di abbandono verificatesi negli ultimi decenni.

Gli obiettivi che ci si pone sono quindi mirati al recupero della multifunzionalità del Castagneto da frutto, intesa come somma di potenzialità produttive, protettive, naturalistiche, paesaggistiche, turistico-ricreative e, non ultime, didattiche.

La valorizzazione dei Castagneti da frutto si traduce in occupazione in tutte le sue fasi: dal recupero delle selve castanili alla filiera del frutto fino alle iniziative più puntuali quali il sentiero del castagno, le attività didattiche, i prodotti dell’enogastronomia e la promozione del territorio.

In sintesi il progetto prevede:

  • il recupero di castagneti da frutto in un’area transfrontaliera compresa tra Valle Ossola (Comune di Trontano), Valle Vigezzo, Valle Cannobina, Centovalli (monti di Corcapolo);
  • la loro valorizzazione di porzioni significative di antiche selve dal punto di vista agricolo, ambientale, culturale, e turistico
  • Offerta di percorsi transfrontalieri sul tema rurale e del castagno, con la realizzazione di un “Sentiero del Castagno” fruibile attraverso percorsi escursionistici esistenti o con l’utilizzo della Ferrovia delle Centovalli – Ferrovie Vigezzine (Domodossola – Locarno)
  • una serie di azioni fortemente culturali, educative e formative nei confronti dei giovani, con la realizzazione di strumenti ad uso delle scuole e momenti di incontro culturale tra  giovani delle scuole dei comuni di confine tra Valli Vigezzo, Centovalli, Ossola, Cannobina, attraverso la creazione di un polo di sensibilizzazione e di educazione ambientale transfrontaliera all’aperto.


DATI GENERALI DEL PROGETTO

Programma: INTERREG III A Italia – Svizzera 2000-2006
Misura: 1.1 – Sostegno allo sviluppo delle aree rurali
Durata: ottobre 2004 - settembre 2007
Costo Totale: 121.193 €
Parte Svizzera: 28.693 €


PARTNER DI PROGETTO

Capofila svizzero:
Associazione Monti di Corcapolo
Corcapolo – CH 6655 Intragna

Capofila italiano:
COMUNITÀ MONTANA VALLE VIGEZZO
Via Pittore Belcastro, 1 – 28857 Santa Maria Maggiore (VB)

Altri partner:
Comunità Montana Valle Cannobina
Comunità Montana Valle Ossola
Comune di Trontano


REFERENTI

Referente Italia:
Mauro Branca
Località Lunecco – 28825 Cavaglio Spoccia (VB)
Tel +39 0323 77388
Fax : +39 0323 77442
Email: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Referente Svizzera:
Claudio Plank
Corcapolo – 6655 Intragna
Tel +41 (0)79 304 19 85
E-mail: info@ Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo


 

 
< Indietro
Programma di Iniziativa Comunitaria Interreg III Italia Svizzera

Cerca

Copyright © 2018 Itinerari senza Frontiere.  Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Fenice Tecnologie s.a.s. Our site is valid CSS Our site is valid XHTML 1.0 Transitional