Home arrow Progetti arrow Museo aperto
Museo aperto PDF Stampa
Avanti >

La fruizione delle risorse attraverso la realizzazione di una rete museale diffusa

Museo regionale delle Centovalli e del Pedemonte Il territorio rappresentato da Valle Vigezzo, Valle Cannobina e Centovalli ha profonde radici storiche, culturali ed ambientali comuni e caratterizzanti. Come naturale volontà di valorizzazione del proprio territorio, sono nati una grande ricchezza di Musei culturali, laboratori didattici, percorsi di scoperta e valorizzazione.

Questo immenso patrimonio culturale ed ambientale, a causa della complessità geografica del territorio, non ha ancora raggiunto un buon livello di visibilità, e soprattutto presenta gravi problemi di fruibilità.
Questo progetto, si pone la finalità di porre le basi per la nascita

  • di un “sistema museale aperto, diffuso e senza confini”
  • e della consapevolezza per la sua fruibilità come sistema

La realizzazione della “Rete Museale Diffusa” nasce dalla forte esigenza di dare visibilità al ricco patrimonio di risorse culturali e ambientali che contraddistingue questo vasto territorio rurale e di facilitarne la gestione e la fruizione coordinata, al fine di:

  • rafforzare l’identità culturale e il patrimonio tradizionale di questo ampio territorio montano e rurale transfrontaliero;
  • promuovere la conservazione e la tutela del patrimonio culturale materiale e immateriale;
  • elaborare ed offrire sul mercato turistico nuovi prodotti integrati di fruizione delle risorse culturali; 
  • favorire la nascita e lo sviluppo di progetti riguardanti attività culturali comuni;

Questo richiede, su di un territorio ampio ed articolato a carattere rurale e transfrontaliero, una organizzazione “ragionata” delle ricchezze culturali e ambientali, al fine di realizzare un complesso “strutturato” di risorse facilmente fruibili e raggiungibili, perseguendo:

  • Da un lato la realizzazione di una rete visibile di risorse ambientali e museali, in cui sia prevista la possibilità di fruizione e gestione delle varie strutture in modo coordinato
  • Dall’altra favorendo la nascita di una rete di lavoro cooperativo. La funzione della rete è quella di consentire, sull’intera area territoriale, e senza barriere di confini amministrativi e di frontiera, un coordinamento tra amministrazioni, scuole, istituzioni culturali (musei, biblioteche) e operatori del settore turistico ed ambientale.

DATI GENERALI DEL PROGETTO

Programma: INTERREG III A Italia – Svizzera 2000-2006
Misura: Misura : 2.2 – Valorizzazione del patrimonio artistico, culturale ed edilizio comune
Durata: settembre 2002 - dicembre 2006
Costo Totale: 146.666 €
Parte Svizzera: 46.666 €


PARTNER DI PROGETTO

Capofila svizzero:
REGIONE DI MONTAGNA LOCARNESE E VALLE MAGGIA
Casella Postale 323 Via F. Rusca, 1 CH – 6600 Locarno (CH)

Capofila italiano:
COMUNITÀ MONTANA VALLE VIGEZZO
Via Pittore Belcastro, 1 – 28857 Santa Maria Maggiore (VB)

Altri partner
Comunità Montana Valle Cannobina
Museo Regionale delle Centovalli e del Pedemonte


REFERENTI

Referente Italia:
Mauro Branca
Via Pittore Belcastro, 1 – 28857 Santa Maria Maggiore (VB)
Tel ++39 0324 94763
Fax : ++39 0324 95317
Email: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Referente Svizzera:
Gabriele Bianchi
Casella Postale 323 Via F. Rusca, 1 CH – 6600 Locarno
Tel +41 91 7512627
Fax: +41 91 7518160

 

 
Avanti >
Programma di Iniziativa Comunitaria Interreg III Italia Svizzera

Cerca

Copyright © 2018 Itinerari senza Frontiere.  Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Fenice Tecnologie s.a.s. Our site is valid CSS Our site is valid XHTML 1.0 Transitional