Home arrow Arte ed Architettura arrow Percorso case decorate
Percorso case decorate PDF Stampa
< Indietro   Avanti >
Indice articolo
Percorso case decorate
Valle Vigezzo
Cannobio e la Valle Cannobina
Oltre confine

Le tecniche decorative

Tra le tecniche decorative più antiche l'affresco è di gran lunga il tipo più duraturo nel tempo ma presuppone una lavorazione complessa che prevede una serie di fasi esecutive: viene, dapprima, steso uno strato di intonaco (arriccio) sul quale si disegna la traccia del dipinto e successivamente si stende un nuovo strato di intonaco fine sul quale, prima che secchi, si realizza l'opera definitiva con pigmenti stemperati in acqua o in latte di calce. L'intonaco, a base di calce, quando asciuga, grazie ad un processo chimico, “ingloba” la pellicola pittorica e la fissa in modo duraturo. La lavorazione non consente ripensamenti e deve procedere per parti in modo da dipingere sempre sull'intonaco umido.

Casa Borgnis-Bolongaro
Casa Borgnis-Bolongaro

Tra seicento e settecento si diffuse un'altra tecnica di affresco con pigmenti legati da caseina; i colori si possono usare sia sull'intonaco umido che su una imbiancatura a calce non ancora asciutta.

La tempera è una modalità molto più semplice per dipingere le facciate: dopo avere preparato il supporto, eventualmente stendendo uno strato di intonaco fine, sulla superficie asciutta si traccia lo schizzo della decorazione e poi si procede all'esecuzione usando colori i cui pigmenti sono stemperati in liquidi dalle proprietà leganti. Nel passato tali leganti erano tuorlo d'uovo, albume, latte, lattice di fico.

Legata alla tecnica dell'affresco vi è anche quella del graffito che ne è una versione particolare in quanto il disegno emerge dalla rimozione di parti di un sottile strato di intonaco dipinto a tinta uniforme che ne lascia emergere uno sottostante di colore contrastante. In genere è una modalità decorativa usata tra medioevo e rinascimento che fu, poi, ripresa tra fine ottocento e primi del novecento in consonanza allo stile architettonico eclettico che a quelle epoche si ispirava. Talvolta, invece, la tecnica del graffito è impiegata per sottolineare e evidenziare le decorazioni e diventa una semplice incisione che dà risalto ai bordi di un motivo decorativo.



 
< Indietro   Avanti >
Copyright © 2018 Itinerari senza Frontiere.  Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Fenice Tecnologie s.a.s. Our site is valid CSS Our site is valid XHTML 1.0 Transitional